Valerio

Keyboards

Soprannome: Il Maestro.

Ruolo: Tastierista, seconda voce.

Strumentazione: Roland FA-08 Workstation.

Nato a metà degli Eighties, strimpellando il vecchio Yamaha a muro del padre, circondato da pianisti e cantanti, cresce nel sound anni Novanta, convinto che il pop-rock sia più o meno l’unico genere musicale esistente. Questa convinzione dura giusto il tempo necessario per scoprire che il Phil Collins di ‘Sussudio’ è lo stesso dei Genesis di ‘Entangled’. Conosce così il progressive rock e si lascia coinvolgere dal fratello minore nei primi assaggi di progressive metal, passando dai Dream Theater agli Opeth, per poi approdare ai Tool e agli APC. In tutto questo, nel 1996, riesce a mettere le mani su una vecchia Roland E-70, che lo accompagnerà per più di vent'anni come unico strumento. Cresciuto professionalmente come informatico e come editor di testi, inizia a sperimentare gli indescrivibili piaceri dell’audio digitale, realizzando in casa un approssimativo studio di registrazione personale, con cui sforna centinaia di canzoni ad uso privato, qualche colonna sonora e qualche progetto un po’ più ambizioso, scoprendo che adora cantare, non riuscendo a smettere (neanche quando è il caso). Conosciuti i Cinetica nel 2015, contattato da Enrico Fucci, si concede di credere che le speranze per la musica vera, quella che si suona davvero, non siano del tutto svanite. Ecco perché, nel 2016, si fa due dei regali più belli della sua vita: una Roland FA-08 e un computer...